La muffa è davvero comparsa per colpa delle finestre nuove?

Di sicuro è capitato anche a te di sentire (o dire tu stessi!) l’affermazione del titolo di questo articolo…

Ebbene, non c’è nulla di più falso!

Se è comparsa la muffa in casa a seguito della sostituzione degli infissi, stai certo che il problema esisteva anche prima. Cambiando le vecchie finestre con serramenti nuovi di ultima generazione il problema è solo venuto alla luce.

Da dove nasce il “problema muffa”?

Ma prima non c’era la muffa! Sai cosa succedeva prima?

muffa sui muriL’umidità in casa si crea dalle normali attività quotidiane: cucinare, fare la doccia, fare il bagno, stirare, persino dormire…

L’umidità creata, tuttavia, non veniva smaltita adeguatamente tramite l’areazione manuale delle finestre. Succedeva quindi che il vetro dell’infisso, visto che rispetto al muro era l’elemento più “debole” dal punti di vista della dispersione, fungeva da condensatore per l’umidità e si bagnava. Mi sbaglio?

Risultato: il vetro si appannava o si bagnava internamente, problema che con un colpo di straccio veniva risolto. Ma la muffa, in effetti, non c’era: c’era, al suo posto, una dispersione termica notevole…

E gli infissi ad alta efficienza termica, cosa c’entrano, quindi?

C’entrano, c’entrano… ma non sono i colpevoli!

Sostituendo la vecchia finestra con una finestra di nuova generazione, che è 4 volte migliore dal punto di vista termico, il vetro non è più l’anello debole. A quel punto è il muro l’elemento più permeabile: la condensa che si forma su di esso genera la muffa perché a differenza del vetro, sul muro la muffa prolifica.

Ed ecco spiegato l’arcano!

 

E quindi, come elimino la muffa?

Il tempo di una tazza di caffé...Semplicissimo: una buona areazione in casa, risolverà il problema e, tra l’altro, renderà la casa più salubre per tutti!

Vuoi sapere come areare al meglio la casa?

Non è affatto complicato, credimi. Il tempo di un caffé e la casa è areata quanto basta.

Fai così: apri le finestre (e le porte che creano corrente d’aria) per soli 3 minuti.
Se non riesci a creare un minimo di corrente, occorreranno comunque solo 7 minuti.
Se poi l’apertura è a ribalta o wasitas, di minuti ne occorrono 15.

Finito di bere il caffé, lavati i denti, chiudi le finestre di casa e sei pronto ad uscire! 🙂

Ma ricorda: se superi questi tempi di apertura delle finestre (in inverno, chiaramente), raffredderai l’ambiente e disperderai il calore in casa. Quindi occhio a non esagerare!

Hai domande? Contattaci subito!

Chiedi subito informazioni:

Chiama il Numero Verde:
800 960205


In alternativa, se preferisci…

Ti contattiamo noi? Nessun problema:

Scrivi qui sotto i tuoi dati,
(senza impegno):

 Accetto la Privacy Policy


Vitanova Showroom del Risparmio Energetico

Sei in zona Modena? Vieni a trovarci!

La nostra Showroom del risparmio energetico è aperta al pubblico dalle 9 alle 18, dal lunedì al venerdì. Siamo sempre disponibili a rispondere alle vostre domande. Ovviamente, senza impegno!

Ci trovi qui: