FALSO!

Questo meccanismo si chiama contributo in conto scambio.
Per mezzo di una formula viene riconosciuto al cliente allacciato in rete il prezzo della materia prima (frutto della differenza tra energia prelevata e immessa) e il prezzo del dispacciamento.

Non vengono pagate le tasse e l’IVA. Perciò se il cliente compra energia a €0,26/kW il contributo potrebbe essere circa €0,11-€0,12/kW.
Il contributo, quindi, viene riconosciuto al netto senza essere tassato per i privati.

Vuoi saperne di più?

Chiama il Numero Verde:
800 960205